SERVIZIO CLIENTI: (+39) 0564 1931981 info@tuttimattiperlarte.com

fatto a mano in 6 passaggi

Ecco come nascono i prodotti Tutti Matti per l'Arte

Ago, filo, taglierina, pennelli, colla e tanta passione. Per un nostalgico degli antichi mestieri la Legatoria Lo Scoiattolo è un mondo sicuramente da scoprire, dove toccare con mano volumi antichi, studiare tecniche di rilegatura e appassionarsi alla lavorazione dei prodotti fatti a mano.

Oggi il Factory Store di Tutti Matti per l’Arte sforna agende, sketchbook, diari e altri prodotti di cartolibreria che vanno a finire negli scaffali di molti appassionati clienti. Sbattuti a destra e a sinistra, usati per prenderci appunti, annotare appuntamenti e scrivere ricette, i prodotti TMA nascono per essere resistenti, originali e funzionali rispetto alle esigenze dei clienti. Ma cosa vuol dire essere fatti a mano? Quali sono i passaggi? Siamo sempre più portati a pensare all’utilizzo che se ne può fare di un prodotto trascurando, a volte, la sua realizzazione. Questo articolo vuole invertire la rotta e riportare l’attenzione sull’aspetto più artigianale di Tutti Matti per l’Arte perché è esso stesso un valore su cui il brand del Quadrifoglio Gruppo Cooperativo crede.

ECCO I SEI PASSAGGI PER REALIZZARE UN PRODOTTO TMA

  • IL TAGLIO DEI FOGLI
    I fogli, di vari formati e fantasie (bianchi o a righe), vengono allineati alla lama della taglierina e tagliati a seconda delle esigenze del cliente.
  • PIEGATURA FOGLI IN QUINTERNI
    Qui si inizia a fare sul serio e lo si capisce subito dal linguaggio del mestiere. Il Quinterno è un’unità di misura del rilegatore che indica 5 fogli. I fogli, prima suddivisi in quinterni, vengono piegati con tecnica ed estrema accuratezza utilizzando un taglia carta e facendo pressione sulla piega dei fogli.
  • CUCITURA A FILO REFE
    A questo punto è arrivato il momento di iniziare a dare forma al nostro prodotto. La cucitura a filo refe viene rigorosamente fatto a mano. I fogli vengono posizionati su un telaio e cuciti con la stessa delicatezza di un ricamo.
  • INCOLLATURA DEL DORSO E RIFINITURA DELL’INTERNO
    Il quarto passaggio è quello dove pennelli, colla e qualche segreto professionale (che non sveleremo) modellano quello che sarà il prodotto finale. Per incollare viene usata colla vinilica mista ad acqua.
  • ASSEMBLAGGIO DEGLI INTERNI CON LE COPERTINE DEGLI ARTISTI
    I piatti di cartone pressato, in questa fase, vengono incollati ai disegni (realizzati da artisti) utilizzati per le copertine. Il pennello utilizzato per distribuire in maniera omogenea la colla è di dimensioni diverse rispetto a quello utilizzato per incollare il dorso.
  • PRESSATURA E CONFEZIONAMENTO FINALE
    Dopo essere stati assemblati i vari componenti il prodotto potrebbe sembrare finito ma così non è finché non viene applicato su di esso la pressata finale che permette a tutti i componenti di stabilizzarsi. Il confezionamento finale, a differenza della pressatura che avviene con una pressa a mano, avviene con l’utilizzo di una incellofanatrice elettrica.

Quello che abbiamo descritto è il processo che segue ogni singolo prodotto realizzato artigianalmente e che ha in copertina il bollino “fatto a mano”. Non solo sketchbook e agende, i ragazzi della legatoria, ognuno con le proprie competenze, sono spesso chiamati a restaurare volumi e libri che necessitano di interventi di miglioramento.

Riportare un antico libro a splendere ha molti aspetti positivi: è un lavoro che arricchisce culturalmente chi lo andrà a sfogliare, contribuisce a valorizzare il mestiere di rilegatore e infine mantiene in vita antichi saperi che nel tempo potrebbero essere utili alle generazioni future.

1
0
Il tuo carrello